Solidaria

Le fondamenta

Siamo anche su Facebook

 

COHOUSING SANGIORGIO

... da dove siamo partiti ?

Nel novembre 2008 , a seguito di un incontro pubblico sul co-housing organizzato dallo Sportello Ecoidea della Provincia di Ferrara, si è cominciato a formare un gruppo interessato a questo genere di comunità, persone già membri dell'attivissimo Gruppo ferrarese d'acquisto solidale GAS Cittànova.  In soli tre mesi le famiglie interessate diventano 42.

Si può costituire una comunità di cohousing a partire da un progetto tecnico, da un edificio da ristrutturare, da un terreno disponibile, da un Bando del Comune oppure da un gruppo di persone che hanno alcuni obiettivi in comune. Noi siamo partiti da quest'ultima situazione. E' nata così, il 4 maggio 2009, l'Associazione COHOUSING SOLIDARIA, che vuole proporre uno stile di vita basato sui principi della solidarietà, condivisione, rispetto dell'ambiente, decrescita dei consumi; incoraggiare la nascita di comunità intergenerazionali basate su un modello di convivenza attiva e aiuto reciproco; promuovere l' abitare in immobili costruiti o ristrutturati secondo i canoni della bioedilizia e a basso consumo energetico, con parti e servizi comuni.

 

Cosa vogliamo fare? realizzare un biSogno

L'associazione Cohousing Solidaria persegue la promozione del cohousing a Ferrara nei suoi molteplici aspetti ( in città, in campagna, in affitto, in proprietà, case popolari...) e si pone come interlocutore con le Amministrazioni;  i singoli progetti di cohousing avranno vita propria, secondo le caratteristiche ed esigenze del gruppo che ha scelto di coabitare : totale autonomia organizzativa, scelta del sito, definizione delle caratteristiche tecniche, dei progetti da sviluppare. 

 Una delle obiezioni che ci sentiamo fare più spesso è "Bello, bellissimo ma si litigherà come in tutti i condomini !". Giustissima obiezione. 

Infatti la nascita di un cohousing consiste non solo nell'individuare strutture e terreni disponibili, come spesso si crede, ma nel lavoro di formazione del gruppo. Un semplice condominio con sale e spazi    comuni   non è sufficiente a creare un cohousing; è importante un percorso di condivisione.   Nel 2009 attraverso un Bando del servizio "Politiche della famiglia" del Comune è stato finanziato, per un anno,  un facilitatore ( Caterina Del Torto, del Movimento Nonviolento di Ferrara ) che ha attivato per noi un fondamentale PROGETTO per l'avvio di un cohousing. 

Quando ci si avvicina al cohousing è indispensabile conoscersi e fare un percorso assieme, il cohousing è un laboratorio di sperimentazione sociale ed ecologica, non un modello pronto all'uso e riproducibile senza sforzi. L'importante è non perdere di vista che l'interesse collettivo viene prima dell'interesse individuale.

 

 

 Ricerca immobile

Quante case, immobili, terreni abbiamo visto? quanti prezzi abbiamo confrontato? moltissimi! Un grazie particolare ad Anna Tambini, nostra socia e consulente tecnica della Associazione, che possiede competenze tecniche e disponibilità fuori dal comune e ci ha supportato in questo lunghissimo percorso: senza di lei sarebbe stato impossibile dialogare con imprese, tecnici, operatori del settore e veramente impensabile arrivare al traguardo.

In definitiva, il progetto di cohousing estense ha avuto come obiettivi:

- la scelta del luogo - in città - valutando i servizi, le aree verdi, le piste ciclabili; - una costruzione fortemente orientata alla sostenibilità e all' alta classe energetica;

- la progettazione partecipata ( abitanti-architetto-impresa).

L'obiettivo è quello della sostenibilità economica, ambientale, sociale: questi sono i tre pilastri su cui si basa ogni cohousing. 

Sabato 31 marzo 2012 a Ferrara il convegno "VICINI DI CASA, VICINI DI VITA" è stato l'occasione per proporre il progetto di cobitazione solidale/ cohousing a Malborghetto "Corte Colonica Il Duchino" . Il progetto non ha avuto seguito in quanto troppo grande, ambizioso, oneroso per le forze del gruppo attuale, è stato però una impareggiabile palestra in cui gli aspiranti cohousers hanno toccato con mano quanto sia complesso il passaggio dalla teoria alla realtà.

 

 

 COHOUSING SanGiorgio, partenza ... e arrivo!

Nel marzo 2013 alcune famiglie hanno firmato un preliminare d'acquisto per un terreno in città, all'inizio di via Ravenna, sulle rive del Po di Primaro, zona patrimonio dell'Unesco e parte della Rete Natura 2000, a pochi passi dalla pista ciclabile che collega al sottomura. La zona - San Giorgio - è proprio quella dove si sviluppò il primo nucleo abitato che poi diverrà Ferrara. Con Giovanni Franceschelli di Rizoma Architetture si è avviato subito un interessante processo di pianificazione urbana partecipata col metodo Charrette, attraverso cui abbiamo potuto progettare insieme il cohousing.

Nel marzo 2014  la nuova società cooperativa di abitazione costituitasi ad hoc "Cohousing Solidaria",  presidente e soci solo i futuri abitanti, nessuna persona esterna, ha acquistato il terreno. Abbiamo aderito a Confcooperative e potuto finanziare il progetto tramite Banca Etica. L'impresa che ha portato a termine la costruzione, in legno, in tempi record è stata la "Ferruccio Maestrami  snc". A fine 2015 abbiamo completato. Traguardo faticosamente ma felicemente raggiunto! 

Il  cohousing SanGiorgio è oggi una bellissima realtà, all'avanguardia anche nel campo edilizio :  curiosate negli interessanti dettagli tecnici, edilizi, storici e geografici e sfogliate l'innovativo progetto architettonico; nel marzo 2016 il nostro immobile ha vinto  il Green Building Solutions Awards 2015, concorso internazionale che ogni anno premia gli operatori del settore che hanno progettato e costruito edifici esemplari con soluzioni tecnologiche che contribuiscono alla lotta contro i cambiamenti climatici. 

Anche il Comune di Ferrara ha avuto attenzione per questo coraggioso progetto del tutto replicabile, firmando con l'associazione Cohousing Solidaria un Protocollo d'intesa che riconosce la funzione sociale del cohousing e  impegna l'amministrazione ad adottare pratiche di promozione e sostegno nei suoi confronti. 

Il cohousing SanGiorgio non è un progetto per ritirarsi a vita privata realizzando l'isola dei propri sogni, ma una semplice e reale possibilità di migliorare la qualità della propria vita. Noi non intendiamo convincere nessuno nè ci sono interessi economici in gioco! abbiamo redatto una splendida Carta Costituzionale che riassume la nostra idea di cohousing e che ogni futuro abitante dovrà sottoscrivere nel momento in cui decide di farne parte, impegnandosi a rispettarla. Siamo un gruppo spontaneo di famiglie che crede semplicemente che si possa aumentare il proprio benessere all'insegna delle 5 R: Ridurre, Riciclare, Riparare, Rispettare, Rallentare. E se vuoi saperne di più....


 .... contattaci!

info@cohousingsolidaria.org

tel 320 8622289

Associazione Cohousing Solidaria Ferrara :: info@cohousingsolidaria.org
Realizzato da Head&Hands